Termini e condizioni

 

 

Può trovare qui sotto:

 

- CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ONLINE.

- REGOLAMENTO DI PARCHEGGIO DI BARI.

 

Condizioni  generali di vendita online

 

1. Oggetto

Le presenti condizioni generali di vendita online (di seguito "Condizioni Generali") disciplinano le vendite dei servizi, come di seguito definiti, offerti dalla Società APCOA Parking Italia S.p.A., con sede sociale in Mantova, Via Renzo Zanellini 15, C.A.P. 46100, P.I. 01578450205, R.E.A. 167044, C.C.I.A.A. di Mantova n° 0117650217 - Telefono: +39 0376 345000 - Fax:+39 0376-345001 (di seguito "APCOA"), e conclusi a distanza attraverso il seguente sito Internet: http://booking.apcoa.it/home.aspx (di seguito il "Sito").

Il cliente (di seguito il "Cliente") è tenuto, prima di inoltrare l’ordine d'acquisto (di seguito "Ordine"), a leggere attentamente le presenti  condizioni generali, dato che l’inoltro dell’ordine ne implica conoscenza ed accettazione.

Il cliente, accettando le presenti condizioni generali, accetta altresì il regolamento di parcheggio, disponibile sul sito ed all’ingresso dell’area di sosta.

Le modalità per ottenere una copia delle condizioni generali saranno comunque  indicate da Apcoa al cliente a mezzo email (di seguito "E-mail di Accettazione"), in conformità a quanto indicato al successivo art. 3 delle condizioni generali.

Le presenti condizioni generali sono regolate dalle previsioni sulle vendite a distanza, contenute nel Capo I del titolo III della parte III del Codice del Consumo (D. Lgs. n. 206/2005) e dalle norme in materia di commercio elettronico di cui al D. Lgs. n. 70/2003.

Le condizioni generali potranno subire modifiche, sempre reperibili sul sito nella sezione "Termini e condizioni", fermo restando che l'acquisto del cliente, convalidato da Apcoa, conformemente alle disposizioni definite nelle presenti condizioni generali, sarà regolato dalle condizioni generali vigenti all’atto della conclusione del contratto.

 

2. Servizio

2.1. Il servizio consiste nella messa a disposizione di aree di sosta (di seguito "Aree di Sosta") presso i parcheggi gestiti da Apcoa disponibili sul Sito.

2.2. Il cliente riconosce ed accetta che il servizio verrà offerto senza alcuna custodia e sorveglianza del veicolo parcheggiato, non essendone quindi Apcoa responsabile in caso di furto o danneggiamento.

2.3. Apcoa comunicherà al cliente con la e-mail di accettazione un codice Q-R code o un codice prenotazione che andranno rispettivamente apposti/inseriti sull'apposita colonnina posizionata all'ingresso del parcheggio prescelto, la quale emetterà il ticket senza bisogno di premere il tasto "invio". In questo modo la colonnina d'ingresso rilascerà automaticamente un biglietto personalizzato che indicherà i dati del servizio acquistato. Tale biglietto dovrà essere accuratamente conservato dal cliente al fine di poter effettuare l'uscita dal parcheggio mediante inserimento dello stesso nell'apposita colonnina presente all'uscita. Qualora la prenotazione non venga riconosciuta, l'anomalia dovrà essere segnalata presso le casse con operatore o tramite l’apposita citofonica presente presso le colonnine di ingresso/uscita del parcheggio. La prenotazione consente di avere accesso ai parcheggi anche nel caso in cui fosse segnalata l'indicazione di "parcheggio completo".

2.4. Il servizio acquistato dal cliente non è trasferibile ed è valido solo per la data, orario, prezzo, area di sosta acquistati. Il cliente prende atto che, qualora l'area di sosta non fosse disponibile nei giorni indicati dal cliente durante l'acquisto, il gestore del parcheggio avrà la facoltà di riposizionare il cliente su un diverso parcheggio adiacente, con caratteristiche uguali o superiori.   

2.5. Le tariffe "web" delle aree di sosta sono disponibili sul Sito. Le tariffe sono soggette a variazioni. Se l'orario di uscita differisce dall'orario dell'ordine e il tempo effettivo di permanenza nell'area di sosta è maggiore di quello prenotato, il cliente pagherà la tariffa "standard" del parcheggio (e non "web") per la durata sosta in eccesso. Tale importo dovrà essere corrisposto dal cliente presso le apposite casse prima di uscire dal parcheggio.

2.6. E' importante che il cliente consideri il tempo necessario per trovare l'area di sosta all'interno del parcheggio, chiudere l'auto, proseguire fino alle uscite pedonali ed effettuare tutte le eventuali ulteriori operazioni del caso.

2.7. Apcoa non potrà essere ritenuta responsabile qualora il cliente, per cause non imputabili ad Apcoa non possa accedere al parcheggio.

2.8. I clienti dotati di apparecchio telepass, onde evitare un ulteriore addebito della tariffa di parcheggio operato tramite tale sistema di pagamento, dovranno avere cura di oscurare il relativo apparecchio - utilizzando l'apposita mascherina telepass - prima di avvicinarsi alle corsie che utilizzano il sopra citato sistema di pagamento. Apcoa, infatti, non risponderà del suddetto eventuale ulteriore addebito effettuato da telepass.


3. Conclusione del Contratto

3.1. Ai fini dell'inoltro dell'ordine, il cliente deve (i) selezionare le date che ha a disposizione; (ii) inserire gli eventuali dati necessari alla fatturazione, se richiesta; (iii) se cliente consumatore, ai sensi dell'art. 5.1, dichiarare di aver ricevuto le informazioni di cui all'art. 49 del D. Lgs. n. 206/2005 (di seguito "Codice del Consumo") ivi incluse quelle relative all'esercizio del diritto di recesso; (iv) accettare le presenti condizioni generali; (v) confermare la presa visione dell'informativa al trattamento dei dati personali (D.L. 196/03); (vi) accettare il regolamento di parcheggio. In conformità a quanto stabilito dall'art. 51, comma 2, del Codice del Consumo, Apcoa garantisce che, al momento di inoltrare l'ordine, il cliente riconoscerà espressamente che l'ordine implica l'obbligo di pagare.

3.2. L'inoltro dell'Ordine da parte del Cliente costituisce una proposta contrattuale di acquisto del Servizio (ferma restando la possibilità, per il Cliente consumatore, come indicato al successivo art. 5.1, di poter esercitare il diritto di recesso ai sensi dell'art. 52 del Codice del Consumo).

3.3. Il contratto tra il cliente e Apcoa si conclude con la ricezione, da parte del cliente, dell' e-mail di accettazione di APCOA dell'Ordine del Cliente.  APCOA potrà non accettare l'ordine del cliente in caso:

- di mancata disponibilità delle aree di sosta selezionate dal cliente;

- di pagamento non andato a buon fine (ad esempio, a seguito dell'avvenuto addebito dei corrispettivi sulla carta di credito del cliente);

- il cliente si sia reso in precedenza inadempiente nei confronti di Apcoa.

Apcoa comunicherà al cliente l’eventuale mancata accettazione dell'ordine all'indirizzo e-mail fornito da quest'ultimo in fase di registrazione.

3.4. Con la e-mail di accettazione dell'ordine, Apcoa, nel confermare al cliente la conclusione del contratto, oltre a fornire le presenti Condizioni Generali, indicherà le seguenti informazioni:

- un riepilogo delle caratteristiche principali del Servizio acquistato;

- il prezzo totale del Servizio comprensivo delle imposte o tasse;

- uno o più codici Q-Rcode/codici prenotazione in funzione del numero di biglietti acquistati.

 


4. Corrispettivi

4.1. I corrispettivi dovuti per ciascun servizio acquistato saranno specificamente indicati nella schermata di riepilogo in euro e comprensivi di tutte le tasse o imposte applicabili.

4.2. Il cliente che sceglierà di acquistare il servizio sul sito potrà avere a disposizione una o più categorie tariffarie disponibili al momento dell'inoltro dell'ordine. La selezione della tariffa e servizio prescelti dal cliente comporterà l'accettazione da parte di quest'ultimo delle regole tariffarie applicate.

4.3. Fermo restando quanto previsto al successivo articolo 5 sulla base dell’art. 52 del Codice del Consumo, il cliente accetta che le tariffe non sono rimborsabili. Solo con riferimento a determinate categorie tariffarie/servizio per le quali sia eventualmente indicata sul sito e/o nelle relative condizioni di utilizzo del servizio la rimborsabilità delle stesse, sarà possibile ottenere il rimborso di quanto versato alle condizioni e con le modalità previste sul sito e seguendo le istruzioni descritte nelle specifiche condizioni di utilizzo del relativo servizio.

 

5. Diritto di recesso ai sensi dell'art. 52 del Codice del Consumo

5.1. Se il cliente è un consumatore, così come definito all’articolo 3 del Codice del Consumo, gli competono i diritti di cui agli art. 52 e ss. del Codice del Consumo, così come modificato dal D.Lgs del 21/02/2014 n. 21, e potrà recedere, senza indicarne le ragioni e senza oneri a suo carico, entro 14 (quattordici) giorni dal giorno dalla ricezione della e-mail di accettazione (di seguito "Periodo di Recesso").

Il diritto di recesso si esercita con l'invio, prima della scadenza del periodo come sopra indicato, di una comunicazione di recesso a mezzo posta cartacea indirizzata a  APCOA Parking Italia S.p.A., Via Renzo Zanellini 15, 46100  Mantova.

La comunicazione in alternativa può essere inviata – entro lo stesso termine - compilando e inviando via e-mail  all’indirizzo booking@apcoa.it il modulo di rimborso scaricabile  presso l’indirizzo http://www.apcoa.it/fileadmin/apcoa_it/pdf/Richiesta_Rimborso.pdf Apcoa invierà senza indugio una conferma di ricevimento del recesso all'indirizzo del richiedente.

5.2. Resta inteso che il diritto di recesso di cui al precedente art. 5.1. sarà escluso:


- nel caso in cui il servizio sia stato prestato completamente prima della scadenza del periodo di recesso, fermo restando che l'esecuzione sia iniziata con l'accordo del cliente;
- nel caso in cui la comunicazione di recesso, sebbene inoltrata nel periodo di recesso, sia stata inviata in data e ora successiva alla data e ora prevista per l'avvio della fornitura del servizio (ad esempio, data e ora di ingresso al parcheggio).

5.3. A seguito del corretto esercizio del diritto di recesso, così come delineato all’art. 52 e ss. del Codice del Consumo, al cliente saranno rimborsate le somme pagate in favore di Apcoa, senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre 14 (quattordici) giorni dal giorno in cui Apcoa sarà informata della decisione del cliente di recedere. Detti rimborsi saranno effettuati utilizzando lo stesso mezzo di pagamento utilizzato dal cliente per la transazione iniziale, salvo che il cliente non abbia espressamente convenuto con Apcoa diversamente. In ogni caso, il cliente non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso.

5.4. Nell'ipotesi in cui il cliente dovesse acquistare più servizi, il recesso sarà efficace relativamente ai servizi che il cliente indicherà specificamente nella comunicazione di recesso. Resta inteso che il cliente che acquista un pacchetto di servizi potrà esercitare il proprio recesso solo con riferimento al pacchetto di servizi e non relativamente ai singoli servizi che compongono il pacchetto.

 

6. Comunicazioni e reclami

6.1. Per qualsiasi esigenza o reclamo connesso all'acquisto del servizio sul sito, il cliente potrà contattare Apcoa al seguente indirizzo e-mail: booking@apcoa.it

 

7. Legge applicabile e Foro competente

7.1. Se il cliente è un consumatore, così come definito all’articolo 3 del Codice del Consumo,   per tutte le controversie che dovessero insorgere in merito all’interpretazione delle presenti condizioni generali, la competenza territoriale spetterà al giudice del luogo in cui il consumatore ha la residenza o il domicilio elettivo, se ubicati nel territorio dello Stato italiano. In tutti gli altri casi, per ogni controversia relativa all’esecuzione e interpretazione del presente contratto, sarà competente in via esclusiva il Foro di Mantova.

7.2. Le presenti condizioni generali sono regolate dalla legge italiana.

7.3. Per quanto non espressamente previsto nel presente contratto si fa riferimento alle norme dettate dal Codice Civile libro IV, titolo II.

 

 

Regolamento di parcheggio di Bari

 

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO EX ART. 1341 COD.CIV. PER OFFERTA AL PUBBLICO EX ART. 1336 COD.CIV. DI SERVIZIO DI PARCHEGGIO

 

Art. 1

Per effetto del ritiro del biglietto del parcheggio ad uso orario, si realizza un contratto avente per oggetto il servizio di parcheggio all’interno della struttura APCOA con locazione dell’area di sosta non custodita. Deposito e custodia del veicolo e degli oggetti in esso contenuti NON sono oggetto di questo contratto.

Art. 2

Il cliente deve parcheggiare il proprio veicolo all’interno degli appositi stalli di sosta conformemente alla segnaletica orizzontale e verticale del parcheggio e comunque secondo le indicazioni del personale gestore del parcheggio. I clienti che avranno parcheggiato irregolarmente, in posizione tale da ostacolare la circolazione interna del parcheggio, o semplicemente al di fuori degli appositi stalli di sosta, potranno essere rimossi con un carro attrezzi il cui costo sarà a loro carico.

Art. 3

Non è consentito l’utilizzo delle corsie di emergenza riservate alle categorie autorizzate da parte dei non aventi diritto. In caso di utilizzo non autorizzato, sarà applicata una penale pari al doppio dell’importo di sosta dovuto con un minimo di € 50,00. Qualora il cliente transiti involontariamente in tale corsia e sia in possesso del biglietto regolarmente pagato, la penale sarà ridotta ad euro 5,00 se la regolarizzazione avviene presso la cassa manuale entro 60 minuti ed a euro 15,00 negli altri casi.

Art. 4

Ogni posto auto deve essere utilizzato esclusivamente per il parcheggio di un solo veicolo a motore. Nel caso di occupazione per invasione di due posti auto, il cliente sarà tenuto a pagare il doppio della tariffa.

Art. 5

L’utente interessato alle sosta agevolata ex art. 11 D.P.R. 24.07.1996 n. 503 (sosta riservata ai portatori di handicap) deve necessariamente registrarsi all’ingresso prima di effettuare il parcheggio del veicolo, mettendosi in contatto con l’operatore al fine di verificare la disponibilità di posti riservati. Nel caso in cui i posti riservati ex art. 11 D.P.R. 24.07.1995 n. 503 fossero già occupati la sosta sarà regolamentata in base al servizio ordinario di parcheggio, incluse le tariffe orarie; in caso contrario, una volta contattato l’operatore, occorrerà conservare il biglietto attestante l’inizio della sosta da presentare al box cassa presidiato al momento dell’uscita unitamente ai documenti comprovanti lo stato di disabile (contrassegno rilasciato dal Comune di residenza e documento d’identità dell’avente diritto). L’occupazione degli stalli riservati ai portatori di handicap senza esposizione del citato contrassegno, o l’utilizzo dello stesso contrassegno da parte dei non aventi diritto, può essere sanzionato dalle preposte autorità.

Art. 6

Nel caso di mancata accettazione delle condizioni del presente “Regolamento”, viene consentito di uscire dal parcheggio senza corresponsione di corrispettivo, purché ciò avvenga senza ritardo e comunque entro il limite di tolleranza di 10 minuti.

Art. 7

In caso di smarrimento del biglietto, sarà dovuto un importo pari ad € 180,00. E’ in ogni caso fatta salva la possibilità, per entrambe le parti, di provare che il periodo di sosta comporti il pagamento di un importo superiore o inferiore. In virtù di tale accertamento potrà quindi essere applicata una maggiorazione o una riduzione della somma dovuta. Resta inteso che l’importo dovuto in caso di smarrimento del ticket, non potrà in ogni caso essere inferiore a € 15,00.

Art. 8

Nel parcheggio vanno osservate le norme che regolano la circolazione dei veicoli. Il cliente è tenuto ad osservare scrupolosamente la segnaletica e tutte le disposizioni di legge e le ordinanze ENAC. All’interno del parcheggio la circolazione va effettuata tassativamente a “passo d’uomo”. In particolare è fatto divieto assoluto:

1) di fumare e di utilizzare fuoco o luci aperte;

2) di effettuare lo scarico e il deposito di oggetti di qualsiasi specie e soprattutto se infiammabili;

3) di effettuare rifornimento di carburante, eseguire riparazioni, cambio olio, lavaggio del veicolo, ricarica di batterie, accumulatori etc. ed in generale di effettuare qualsiasi operazione di manutenzione del veicolo;

4) sostare a lungo con il motore acceso e di suonare il clacson;

5) di parcheggiare veicoli con perdite dal serbatoio o affetti da altri difetti suscettibili di recare danno al parcheggio;

6) di parcheggiare senza autorizzazione veicoli sprovvisti di targa regolarmente o targa sostitutiva autorizzata;

7) di accedere e parcheggiare veicoli dotati di propulsione a gas (G.P.L.);

8) di parcheggiare il veicolo nelle aree di transito e davanti alle uscite di sicurezza;

9) di entrare/uscire dal parcheggio con veicoli che superano l’altezza massima segnalata presso gli accessi.

Art. 9

Le tariffe sono esposte al pubblico alle entrate e presso il Box / Cassa.

Art. 10

Il pagamento della tariffa va effettuato alla cassa presidiata o alla cassa automatica prima di ritirare il veicolo; il tempo disponibile tra il pagamento della tariffa e l’uscita dal parcheggio con il veicolo è di 15 minuti. Le penali previste dagli artt. 3 e 4 potranno essere pagate sul conto corrente postale n. 28901254 o sul conto corrente bancario IBAN IT07E0760111500000079365839 intestato ad APCOA Parking Italia spa indicando il numero della penale e la targa dell’auto. Il pagamento delle penali successivo ai 15 giorni comporterà l’addebito di ulteriori € 15,00 per le spese correlate alla gestione di tale ulteriore ritardo.

Art. 11

APCOA nel caso di applicazione di penale contrattuale, si impegna a inviare una prima lettera di contestazione entro e non oltre 90 giorni dalla violazione. In caso di omesso pagamento, APCOA si riserva di incaricare un legale che invierà, entro e non oltre i successivi 75 giorni dal summenzionato termine ultimo, una lettera di diffida e messa in mora con un costo ulteriore di euro 50,00 a titolo di contributo spese legali. L’omesso rispetto dei summenzionati termini determinerà la decadenza di APCOA dal diritto di riscuotere la penale contrattuale e le ulteriori somme richieste.

Art. 12 

L’area di parcheggio e le relative attrezzature debbono essere utilizzate con attenzione; eventuali danni cagionati da parte del cliente per uso improprio comporteranno l’addebito dei costi

Art. 13

Il cliente si dovrà attenere alle istruzioni e alle richieste del personale APCOA, o da essa incaricato, in modo da consentire un sollecito disbrigo di qualsiasi operazione di parcheggio.

Art. 14

Eventuali richieste di risarcimento danni devono essere provate e, salvo impossibilità, esposte al personale APCOA prima di uscire dal parcheggio con il veicolo.

Art. 15

L’oggetto del presente contratto consiste esclusivamente nella offerta del servizio di parcheggio attraverso la locazione di area, e non anche nel deposito e custodia del veicolo; cosicché APCOA non esercita alcuna sorveglianza e custodia del veicolo. Chiunque intendesse porre la propria autovettura sotto regime di “rimessa” con custodia è obbligato a darne comunicazione diretta al personale APCOA, nel quale caso è altresì obbligato a comunicare i dati propri nonché del soggetto che curerà il ritiro del veicolo, oltre ai dati relativi all’autovettura (modello, colore, targa, intestazione di proprietà): in tal caso il costo aggiuntivo del servizio è di € 20,00 al giorno.